Febbraio, 2020

Ordinamento

26Feb20:30- 23:50GiocoZonaAppuntamento settimanale col gioco libero allo spazio exfilaExfilaEvento organizzato da: GiocoZona

27Feb16:30Immagini di Anita tra realtà e mitoAlla SMS di Rifredi un ritratto della eroina dei due mondi a cura di Sergio CaspriniS.M.S. di RifrediEvento organizzato da: Centro Creatività Cultura

27Feb17:00- 19:00Fumettificio del Bliff!Al circolo Andreoni un minicorso di fumetto per bambini e ragazziCircolo Arci AndreoniEvento organizzato da: Bliff!

27Feb - 1MarFeb 2718:30Mar 1- 22:00Programma settimanale // Cinema San QuiricoLa settimana del cinema alla Casa del Popolo di San QuiricoCasa del Popolo Fratelli TaddeiEvento organizzato da: Cinema San Quirico

28Feb18:00- 20:00Raccolta per MoriaSolidarietà con i profughi del campo alla SMS di PeretolaS.M.S. di PeretolaEvento organizzato da: S.M.S. di Peretola

28Feb19:30PentatonicsSul palco del Cirkoloco la reunion della band ExfilaEvento organizzato da: Bottega del Tempo

28Feb20:30Davide Friello. Music for Handpan // Il salottino della LoggettaAl circolo di Varlungo ritmi ancestrali e dolci melodie Circolo Ricreativo La LoggettaEvento organizzato da: Circolo Ricreativo La Loggetta

28Feb21:30Propaganda live!A L Appartamento la visione del racconto dell Italia tra giornalismo e ironiaL'AppartamentoEvento organizzato da: L'Appartamento

28Feb21:30Finisterrae // CinemanemicoA Settignano un viaggio cinematografico attraverso il mondo, nei sentimenti, nella storia, nelle paure, nei mitiCasa del Popolo di SettignanoEvento organizzato da: Cinemanemico

28Feb21:45The Backdoor Society + Zorro BlancoSul palco del Progresso un doppio concerto rocknroll garage Casa del Popolo Il ProgressoEvento organizzato da: Casa del Popolo Il Progresso

29Feb17:30- 20:00La Scatola MagicaGruppo di lettura per bimbe e bimbi dai 7 ai 9 anni a cura di Bliff!Circolo Arci AndreoniEvento organizzato da: Bliff!

29Feb18:30Cena solidaleA Settignano in solidarietà ai profughi sirianiCasa del Popolo di SettignanoEvento organizzato da: Associazione La Fonte

29Feb19:00Fallo! Un omaggio a Lenny BruceAllo spazio Exfila spettacoli di drammaturgia contemporanea a filiera cortaExfilaEvento organizzato da: Bottega del Tempo

29Feb21:00Sitar & TablaA L Appartamento un viaggio tra le sonorità della musica indiana L'AppartamentoEvento organizzato da: L'Appartamento

29Feb21:00Un'ora di tranquillità // Teatro dell'OttoUltimo appuntamento con la undicesima rassegna teatrale di TavarnuzzeCasa del Popolo di TavarnuzzeEvento organizzato da: Casa del Popolo di Tavarnuzze

29Feb21:15A cena col cabaret // Teatro di Ponte a MensolaNuovo appuntamento con la rassegna teatrale del circolo di ponte a mensola in collaborazione con Arci TeatroCircolo Ricreativo Culturale Faliero PucciEvento organizzato da: Circolo Ricreativo Culturale Faliero Pucci

29Feb21:45Stolen AppleAl Progresso presentazione del nuovo album "Wagon Songs"Casa del Popolo Il ProgressoEvento organizzato da: Casa del Popolo Il Progresso

29Feb22:00Malva + LeucòIndie night con doppio concerto al Circolino SemifonteCircolino SemifonteEvento organizzato da: Circolino Semifonte

Benvenuti sul sito di Arci Firenze
 

La presidente di Arci nazionale Chiavacci, sulla Sea Watch: si facciano sbarcare, i problemi si risolvono a Bruxelles, non sui social

“Si facciano sbarcare subito i 42 migranti, deve rimanere prioritaria l’emergenza umanitaria”. Lo chiede la presidente nazionale dell’Arci, Francesca Chiavacci, in merito alla situazione della nave della ONG Sea Watch di fronte al porto di Lampedusa. “La capitana della nave – continua – ha fatto quanto era nelle responsabilità del suo ruolo di comandante: portare in salvo delle vite salvate in mare. Siamo al paradosso, si tengono lontano 42 profughi e nelle stesse ore ne sbarcano nel silenzio altri 44. C’è in corso una violenta e sproporzionata guerra del Governo contro le organizzazioni umanitarie. Di fronte alla sofferenza di tanta gente – sottolinea – appare tremendo il comportamento di un Ministro, il silenzio del presidente del Consiglio e la sproporzione di un apparato di sicurezza mobilitato. È vero che l’UE non ha agito come avrebbe dovuto, ma le inadempienze della politica comunitaria non può ripercuotersi con atteggiamenti crudeli contro dei disperati. Il Ministro competente farebbe bene a battere i pugni nelle sedi proprie, cioè a Bruxelles, non in video messaggi contro una giovane donna al comando di una nave umanitaria. Si facciano sbarcare – rimarca – e si accolga la disponibilità di chi si è offerto ad accoglierli. L’Arci – conclude – sarà presente in tutte le manifestazioni promosse in tutta Italia per chiedere il rispetto dei principi costituzionali e dei diritti umani”.

X