Marzo, 2019

Ordinamento

23Mar13:00Il cibreo // Quinto culinariaUn nuovo appuntamento con la buona cucina al circolo La Costituzione di Quinto BassoCircolo Arci "La Costituzione" Quinto BassoEvento organizzato da: Circolo Arci "La Costituzione" Quinto Basso

23Mar20:00Cena antifascista !!! Rimandata !!!A Porta al Prato in sostegno delle iniziative di AprileCircolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al PratoEvento organizzato da: Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al Prato

23Mar20:00JaguaribeAl Circolino di Semifonte cena e concerto per una festa vecchio stile!Circolino SemifonteEvento organizzato da: Circolino Semifonte

23Mar21:00- 23:50Replica cerimoniale + Essenze // Il vuoto è pienoDue performance al minifestival di danza contemporanea de L AppartamentoL'AppartamentoEvento organizzato da: L'Appartamento

23Mar21:30El Ingenioso Hidalgo // Teatro Il ProgressoIn scena al Progresso lo spettacolo di Francesco ManciniCasa del Popolo Il ProgressoEvento organizzato da: Casa del Popolo Il Progresso

23Mar21:45Pinocchio ProJazzA Vie Nuove una serata speciale per sostenere, diffondere e condividere il jazz del futuroCircolo Vie NuoveEvento organizzato da: Circolo Vie Nuove

25Mar21:00Brexit: inizio dello sfaldamento o monito per gli euroscettici? Una vera “exit” è possibile? // Una "certa idea" di EuropaA Vie Nuove appuntamento settimanale con la 20esima edizione del corso di geopolitica Circolo Vie NuoveEvento organizzato da: Circolo Vie Nuove

27Mar19:00Ribelli in corNasce il primo coro del Circolo Arci fra i Lavoratori di Porta al Prato!Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al PratoEvento organizzato da: Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al Prato

27Mar21:00Venezuela: da Hugo Chávez al Governo MaduroUn approfondimento sulla situazione venezuelana al circolo Vie Nuove Circolo Vie NuoveEvento organizzato da: Circolo Vie Nuove

27Mar21:00Laboratorio di teatro esperienzialeA San Niccolò alla riscoperta del gioco attraverso tecniche teatrali e di counselingU.R.L. San NiccolòEvento organizzato da: U.R.L. San Niccolò

29Mar19:30AperivenereTutti i venerdì aperitivo popolare al circolo la LoggettaCircolo Ricreativo La LoggettaEvento organizzato da: Circolo Ricreativo La Loggetta

29Mar20:00Cena medievaleUn salto gastronomico nel passato al circolo di SettimelloCircolo Arci La VedettaEvento organizzato da: Circolo Arci La Vedetta

29Mar20:00Cena antifascista !!! Rimandata !!!A Porta al Prato in sostegno delle iniziative di AprileCircolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al PratoEvento organizzato da: Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al Prato

30Mar19:00Patti De Rosa // Il salottino della LoggettaAl Circolo di Varlungo la cantautrice italoamericana in concertoCircolo Ricreativo La LoggettaEvento organizzato da: Circolo Ricreativo La Loggetta

Benvenuti sul sito di Arci Firenze
 

Per smontare le fake news sul sito del Viminale

L’Arci ha preparato un documento che risponde punto per punto alle affermazioni tendenziose e fuorvianti pubblicate dal Ministero degli Interni

Sul sito del Ministero dell’Interno, al link http://www.interno.gov.it/it/notizie/decreto-immigrazione-e-sicurezza-e-legge,  sono state pubblicate in grande evidenza una serie di f.a.q. che dovrebbero spiegare il Decreto Salvini su immigrazione e sicurezza.

Se le si scorre ci si accorge che si tratta, in gran parte, di risposte tendenziose e fuorvianti, utili solo per fare propaganda e ripulire il volto disumano di chi questo Decreto lo ha voluto e lo propaganda ogni giorno per raccontare ai suoi elettori che combatte con ferocia un’invasione inventata. Un vero e proprio caso di fake news di governo, giocato sulla pelle di tante persone lasciate allo sbando e criminalizzate.

Per questo l’Arci ha deciso di pubblicare un documento che risponde punto per punto alle F.A.Q. ministeriali strumentali. L’obiettivo è fare chiarezza davanti a queste informazioni infondate, inaccettabili soprattutto perché pubblicate su un sito istituzionale.

Solo per fare un esempio tra le affermazioni più scorrette, sul documento si afferma che la protezione umanitaria continua ad esistere.

La verità è tutt’altra. Nel Decreto l’istituto di protezione umanitaria viene cancellato, il che porterà inevitabilmente ad un aumento della irregolarità  e quindi del disagio sociale e dello sfruttamento.

Inoltre, solo per citare il caso delle vittime di tratta, con la nuova legge le Commissioni Territoriali, che erano i soggetti che fino a oggi individuano i casi più a rischio, non avranno facoltà di proteggerle in assenza dei requisiti per la protezione internazionale. È previsto per le vittime solo un permesso di 6 mesi esclusivamente in caso di denuncia (parliamo di persone sole e per la maggior parte prive della libertà e controllate a vista che solo rischiando la vita possono recarsi al commissariato per denunciare) o se rientrano nel sistema antitratta (da anni insufficiente e inutilmente in attesa di un potenziamento).

Questa è solo una delle tante fake contenute nel sito del Ministero.

Quindi un’operazione vergognosa, che mette in campo per l’ennesima volta tutti i luoghi comuni attraverso i quali è stato alimentato il razzismo in questi anni.

Il documento dell’Arci è scaricabile qui

X