Giugno, 2019

Ordinamento

11Giu - 21LugGiu 1118:30Lug 21Festa d'estate sull'Arno 2019Sul lungarno di Varlungo torna la festa del Circolo La LoggettaCircolo Ricreativo La LoggettaEvento organizzato da: Circolo Ricreativo La Loggetta

18Giu21:15Letture di Mutuo SoccorsoAlla SMS di Peretola la presentazione dei libri Milena Beltrandi e Riccardo OlivieriS.M.S. di PeretolaEvento organizzato da: S.M.S. di Peretola

19Giu18:30Rifiuti Zero // Tutti pazzi per la naturaAl Cirkoloco la presentazione del libro di Rossano ErcoliniExfila | CirkolocoEvento organizzato da: Bottega del Tempo

19Giu20:30- 23:50GiocoZonaAppuntamento settimanale col gioco libero allo spazio exfilaExfilaEvento organizzato da: GiocoZona

20Giu19:00Mary e la PsichobandA Settignano Ass. La Fonte organizza un apericena con concerto Casa del Popolo di SettignanoEvento organizzato da: Associazione La Fonte

21Giu - 23Giu 2118:00Giu 23Stella RossaTre giorni di musica, incontri, buon cibo e molto altro alla prima edizione della festa fiorentina dei circoli ArciArea festa Via della FungaEvento organizzato da: Arci Firenze

22Giu20:00Cena socialeCena sociale alla casa del popolo di BalatroCasa del Popolo di BalatroEvento organizzato da: Casa del Popolo di Balatro

25Giu20:30Sauvignon Blanc tre territori per un grande bianco // Degustazioni 2019Al circolo Antella alla scoperta del Sauvignon BlancAntella CRCEvento organizzato da: Antella CRC

26Giu20:30- 23:50GiocoZonaAppuntamento settimanale col gioco libero allo spazio exfilaExfilaEvento organizzato da: GiocoZona

28Giu22:00Ifriqiyya Electrique // GainsbarreAllo spazio estivo di La Chute, adorcismo e rituali post industriali dal MaghrebGainsBARre San SalviEvento organizzato da: La Chute

Benvenuti sul sito di Arci Firenze
 

Giù le mani dalla BiblioteCanova e dal Centro Giovani dell’Isolotto

Il Comitato Arci di Firenze aderisce all’appello “Giù le mani dalla BiblioteCanova e dal Centro Giovani dell’Isolotto” della sezione ANPI Isolotto – Circolo ‘Sergio Rusich’. Di seguito, il testo dell’appello.

Il partito Fratelli d’Italia non ha esitato, proprio alla vigilia delle elezioni del 26 maggio, a coinvolgere la BiblioteCanova e il Centro Giovani dell’Isolotto in una manifestazione elettorale che specula pesantemente su un fatto accaduto alcuni giorni fa tra alcuni ragazzi e che ha preoccupato alcuni genitori. Il fatto accaduto è stata l’occasione per montare una campagna contro uno dei luoghi migliori del quartiere dove si lavora da anni per la cultura e l’educazione dei ragazzi e dei giovani con il sostegno delle tante associazioni di volontariato. Noi stessi siamo testimoni e parte attiva di queste molteplici attività che fanno di questi luoghi un presidio di civiltà e di cultura per migliaia di ragazzi e di giovani. Anche i ragazzi più a rischio sociale e con problemi di aggressività vengono seguiti dagli educatori di strada e dalle istituzioni. E anche i fatti più recenti sono stati affrontati con responsabilità ed equilibrio. Nel Quartiere 4 i problemi ci sono e siamo abituati ad affrontarli e risolverli da tempo. Non abbiamo bisogno di partiti che, per guadagnare qualche voto, usino questi luoghi a scopo elettorale e diano un immagine falsa del quartiere.

Non ci sono baby gang che terrorizzano un quartiere abbandonato dalle istituzioni e dominato dai Rom. Non ci sono luoghi che dobbiamo proteggere dalla delinquenza e rendere più sicuri, perché già siamo impegnati a farlo.

Ci sono invece luoghi come la Biblioteca e il Centro Giovani che vanno in questo periodo protetti da chi li vuole strumentalizzare per farci la campagna elettorale. Questo vale oggi per Fratelli d’Italia, ma vale anche per tutti i partiti e le associazioni che non rispettino i luoghi della cultura e della educazione dei giovani. Tempo fa è accaduto a una scuola del nostro quartiere: l’Istituto Marco Polo, oggetto di una campagna denigratoria da parte di associazioni di destra. Ma l‘Istituto va avanti continuando con il metodo giusto, quello del confronto democratico e del dialogo, rifiutando la strategia della paura e della caccia ai Rom e agli Extracomunitari, visti come i capri espiatori di turno.

Ai Fratelli d’Italia facciamo una proposta: se volete davvero affrontare i problemi reali, rinunciate al presidio elettorale davanti alla Biblioteca e il 26 maggio andiamo tutti a votare. Dopo le elezioni, insieme al nuovo Consiglio di Quartiere, discutiamo di come affrontare e risolvere i problemi del disagio giovanile e delle loro famiglie.

Se la nostra proposta sarà ignorata, l’ANPI promuove per giovedì 23 maggio alle 17 di fronte alla BiblioteCanova, una assemblea pubblica invitando tutte le associazioni democratiche e il Presidente del Consiglio di Quartiere a dare la propria adesione e a partecipare, insieme a tutti i cittadini.

Il Presidente Mirko Dormentoni ha già dato la sua adesione.

17 maggio 2019

Le adesioni delle associazioni e dei cittadini vanno inviate via email a: anpiisolotto@gmail.com

X