Luglio, 2018

Ordinamento

7Giu - 18LugGiu 717:00Lug 18Tra cielo e terra: la natura multiformeAi Georgofili la pittura cinese contemporanea ad inchiostroAccademia dei GeorgofiliEvento organizzato da: AA ASS. Arte e Cultura Contemporanea Cina e Italia

12Giu - 22LugGiu 120:00Lug 22Festa d'estate sull'Arno 2018Ventunesima edizione per la festa estiva del circolo la Loggetta di VarlungoArea festa Via della FungaEvento organizzato da: Circolo Ricreativo La Loggetta

18Lug21:15Grazie gatto // Rassegna in vernacoloAlla Casa del Popolo di Badia la nuova edizione della rassegna vernacolareCasa del Popolo "Vittorio Masiani" Badia a SettimoEvento organizzato da: Arci Teatro

19Lug21:30The greatest showman // Cinema sotto le stelleLa SMS di Serpiolle vi aspetta con un film ogni giovedì seraS.M.S. di SerpiolleEvento organizzato da: S.M.S. di Serpiolle

20Lug18:30Apericena cubanaA Impruneta cocktail, aperitivo e allestimento in stile cubano!Casa del Popolo di ImprunetaEvento organizzato da: Casa del Popolo di Impruneta

20Lug20:00NosferatuA Settignano Il capolavoro di Murnau sonorizzato dal vivo dagli StonhengeCasa del Popolo di SettignanoEvento organizzato da: Casa del Popolo di Settignano

20Lug21:00Malasuerte Fi Sud // Cava Wave 2018Il festival di Mercatale apre con lo ska punk rock della band fiorentinaCampo Sportivo di MercataleEvento organizzato da: Arci Arcobaleno

21Lug18:00Passi felini nella storia // Arte AccatenaLe opere di Carol berenyi in mostra alla Montanina Casa del Popolo La Montanina di MontebeniEvento organizzato da: Casa del Popolo La Montanina di Montebeni

21Lug21:00Bull Brigade // Cava Wave 2018Oi! da Torino per il concerto di chiusura del festival di MercataleCampo Sportivo di MercataleEvento organizzato da: Arci Arcobaleno

22Lug18:00Pick Nöck 2018. La Domenica sur l'herbeTutte le domeniche di luglio nel Giardino della Casa del Popolo di Settignano

24Lug18:30- 19:30Yoga in terrazzaCorso di Yoga ogni martedì di luglio alla casa del popolo di GreveCasa del Popolo di Greve in ChiantiEvento organizzato da: Casa del Popolo di Greve in Chianti

24Lug19:00Sin tiempo y regla // CirkolocoOgni martedì al Cirkoloco uno speakers corner artisticoExfilaEvento organizzato da: Bottega del Tempo

25Lug - 28Lug 2519:00Lug 28Florence Folks Festival 2018Alla Manifattura Tabacchi la terza edizione della festa popolare urbana della scena mutaManifattura TabacchiEvento organizzato da: La Scena Muta

27Lug21:15CabaretA Brozzi sketch e stornelli comici a chitarraCircolo Ricreativo Culturale BrozziEvento organizzato da: Circolo Ricreativo Culturale Brozzi

29Lug18:00Pick Nöck 2018. La Domenica sur l'herbeTutte le domeniche di luglio nel Giardino della Casa del Popolo di Settignano

31Lug18:30- 19:30Yoga in terrazzaCorso di Yoga ogni martedì di luglio alla casa del popolo di GreveCasa del Popolo di Greve in ChiantiEvento organizzato da: Casa del Popolo di Greve in Chianti

31Lug19:00Sin tiempo y regla // CirkolocoOgni martedì al Cirkoloco uno speakers corner artisticoExfilaEvento organizzato da: Bottega del Tempo

Benvenuti sul sito di Arci Firenze
 

A Bagno a Ripoli, pizze contro la solitudine grazie al Comune, al Circolo Lo Stivale e la Cri

Nella frazione di Candeli, comune di Bagno a Ripoli, il Comune, la Croce Rossa e il Circolo ARCI “Lo Stivale” hanno inaugurato un servizio in sostegno degli anziani soli. Ogni venerdì sera, infatti, dal forno del Circolo escono le pizze che poi i volontari della Croce Rossa consegnano gratuitamente ad alcuni anziani seguiti dai servizi sociali, per combattere la solitudine.

Una decina, ad oggi, le persone coinvolte dal progetto, che dai primi di luglio ha una cadenza settimanale: ogni venerdì sera, i giovani della Croce Rossa di Bagno a Ripoli  consegnano agli anziani le pizze cucinate dai volontari del circolo, che le fornisce a titolo gratuito. Con un’età media che supera gli 80 anni, gli anziani interessati dall’iniziativa sono in gran parte donne. vivono per lo più da soli e sono privi di rete familiare oppure con figli o nipoti lontani.
Il progetto consente da un lato agli anziani coinvolti di non sentirsi soli e dall’altro permette anche un “monitoraggio” dei loro bisogni e delle loro necessità, migliorando sensibilmente la qualità della vita di una fascia di popolazione fragile e favorendo la creazione di una rete di solidarietà diffusa sul territorio.

X