Settembre, 2018

Ordinamento

1Set - 2319:00Set 23- 23:5934a sagra del tartufoAl Girone torna il tartufo con un menù sempre più ricco, piatti vegani e vino biologico a km zeroCircolo RIcreativo Culturale Il GironeEvento organizzato da: Circolo Ricreativo Culturale Il Girone

20Set - 23Set 2019:30Set 23Sagra del tortelloAl circolo di Compiobbi la quattordicesima edizioneCircolo La PaceEvento organizzato da: Circolo La Pace

21Set18:30Colon, Cuba 1997–2018Alla 25 Aprile un incontro sul diritto alla salute a CubaCasa del Popolo 25 AprileEvento organizzato da: Casa del Popolo 25 Aprile

21Set21:00Difatto Teresa // Teatro Il ProgressoIn scena al Progresso la storia della più giovane donna eletta alla CostituenteCasa del Popolo Il ProgressoEvento organizzato da: Casa del Popolo Il Progresso

22Set10:00- 19:00Mercatino del riusoA Rifredi un nuovo appuntamento di scambio e buone praticheS.M.S. di RifrediEvento organizzato da: SMS di Rifredi

22Set16:30- 9:00Circo... al Circolino!Al Campino un pomeriggio con giochi, giocoleria e merenda per tutti!Circolo Arci Le Panche "Il Campino"Evento organizzato da: Circolo Arci Le Panche "Il Campino"

22Set17:30Addio alla provincia rossa // Pagina su paginaAlla Montanina la presentazione del volume di Marco CaciagliCasa del Popolo La Montanina di MontebeniEvento organizzato da: Casa del Popolo La Montanina di Montebeni

22Set - 23Set 2219:00Set 23Sagra della bisteccaA Pian di San Bartolo due fine settimana di buona cucina e socialitàCircolo Ricreativo Pian di San BartoloEvento organizzato da: Circolo Ricreativo Pian di San bartolo

22Set - 23OttSet 2221:00Ott 23Electro Circle SongsAl Progresso una due giorni di viaggio sonoro fra improvvisazione vocale e sintesi elettronicaCasa del Popolo Il ProgressoEvento organizzato da: Casa del Popolo Il Progresso

23Set17:00Parole e Silenzi // FinissageAlla Montanina si chiude la mostra di Fabio ChiantiniCasa del Popolo La Montanina di MontebeniEvento organizzato da: Casa del Popolo La Montanina di Montebeni

24Set17:00Diario precario // Lunedì in bibliotecaVivere e insegnare al tempo delle GaE secondo Iacopo Nappini S.M.S. di RifrediEvento organizzato da: S.M.S. di Rifredi

25Set17:30L'età moderna dalla scoperta dell'America alla prima metà dell'Ottocento // Identità e differenze nelle culture umaneA Vie Nuove un percorso storico, antropologico e religioso dal mondo greco ai nostri giorniCircolo Vie NuoveEvento organizzato da: Circolo Vie Nuove

26Set20:30GiocoZonaAppuntamento settimanale col gioco libero allo spazio exfilaExfilaEvento organizzato da: GiocoZona

26Set20:30Pinot Nero tre territori a confronto // Degustazioni 2018Al circolo Antella alla scoperta del Pinot neroAntella CRCEvento organizzato da: Antella CRC

27Set20:00Cena di solidarietà e amiciziaInsieme ai migranti ospiti della parrocchia di Vicofaro alla casa del popolo di San Bartolo a CintoiaCasa del Popolo San Bartolo a CintoiaEvento organizzato da: Casa del Popolo San Bartolo a Cintoia

27Set21:00Sogni e bisogni. Quando la Casa del Popolo Incontra il QuartiereAl Campino un Incontro con i genitori del quartiere per discutere insieme sulle prospettive per il nuovo anno scolasticoCircolo Arci Le Panche "Il Campino"Evento organizzato da: Circolo Arci Le Panche "Il Campino"

29Set - 30Set 2911:00Set 30OktoberfestA Monteloro la prima edizione della festa di ottobreCRC MonteloroEvento organizzato da: CRC Monteloro

29Set18:00Voodoo Sound Club // L'Appartamento Re-OpeningIl circolo di Via dei Giraldi apre le porte per una nuova stagioneL'AppartamentoEvento organizzato da: L'Appartamento

Benvenuti sul sito di Arci Firenze
 

Saperi di frontiera

Una campagna di Arci e Rete della Conoscenza

L’Europa, dalla Danimarca alla Francia alla Germania, è attraversata da venti d’intolleranza che soffiano sempre più impetuosi. I governi – in particolare quelli guidati da partiti che fanno parte della famiglia dei democratici e socialisti – e le istituzioni europee sono incapaci di rispondere alla strumentalizzazioni delle destre, anche di quelle al governo come in Ungheria. È in atto una regressione culturale che purtroppo ha invaso anche il nostro campo, quello della sinistra sociale. Le violenze di Colonia a capodanno hanno prodotto un dibattito del tutto fuorviante, rilanciando argomentazioni e analisi dai tratti decisamente razzisti.
Contro questa cultura e i suoi sostenitori, contro i predicatori d’odio, serve un lavoro lungo e complesso, che parli soprattutto ai giovani, alle periferie, alle vittime della crisi.
Per questo abbiamo accolto la proposta di un campagna di informazione e sensibilizzazione che ci è arrivata dalla Rete della Conoscenza, una delle organizzazioni studentesche con cui collaboriamo, già partner di alcune delle nostre attività sul territorio e a livello nazionale.
Abbiamo, con loro, realizzato una brochure che prova a decostruire i luoghi comuni sui migranti e la retorica allarmista sponsorizzata da certa politica e certa stampa.
Per farlo, usiamo argomentazioni e numeri che fanno riferimento a fonti ufficiali o comunque autorevoli. Certo sappiamo bene che, contro i pregiudizi e i luoghi comuni, spesso non ha efficacia neanche la testardaggine della realtà. Eppure siamo convinti che promuovere momenti di approfondimento e discussione, insieme agli studenti e alle studentesse della Rete della Conoscenza, con i nostri soci e dirigenti locali, nelle scuole, nelle università, nei circoli Arci, può essere un utile tentativo per ridurre i danni di certa propaganda. La forza delle immagini che lo scorso settembre sono entrate nelle nostre case, i corpi sfiniti di decine di migliaia di persone in fuga da guerre e violenze, siriani, afgani, iracheni, che infrangendo le regole di paesi cinici ed egoisti, superavano le frontiere ed entravano in Europa dopo aver fatto a piedi centinaia di chilometri, devono e possono risvegliare la coscienza di coloro che hanno smarrito il senso della democrazia e dei diritti umani.
La disperazione e la dignità di quei profughi ci obbliga a fare la nostra parte: opporci alle politiche razziste e ciniche promosse dai governi e rivolgerci alle persone, ai giovani, sui territori, per fare chiarezza sulla posta in gioco e sulla realtà dei fatti.
Nelle prossime settimane presenteremo pubblicamente questa campagna e chiederemo alle nostre strutture territoriali di farla propria. Saperi di Frontiera è il nome della brochure che useremo, perché siamo convinti che la cultura, la partecipazione, la relazione diretta con le persone sia l’unico antidoto alla deriva populista e xenofoba che rischia di travolgere l’Europa.

http://www.arci.it/campagne/saperi-di-frontiera/

X