Giugno, 2017

Ordinamento

10Giu - 23LugGiu 100:00Lug 23Festa d'estate sull'ArnoVentesima edizione per la festa estiva del circolo la loggettaArea festa Via della FungaEvento organizzato da: Circolo Ricreativo La Loggetta

10Giu - 8LugGiu 1019:00Lug 8Pride ParkIl Gay & Lesbian Village della Limonaia di Villa StrozziPride ParkEvento organizzato da: Azione Gay e Lesbica

25Giu21:15L'amore ai tempi di facebook // Rassegna di teatro estivaCommedie e comicità alla Festa del Circolo La LoggettaArea festa Via della FungaEvento organizzato da: Arci Teatro

28Giu0:00Sartoria in circoloAl circolo Bencini un corso base di cucitoCircolo Ricreativo Mario BenciniEvento organizzato da: Circolo Ricreativo Mario Bencini

28Giu20:30GiocoZonaAppuntamento settimanale col gioco libero all'ExfilaExfilaEvento organizzato da: GiocoZona

29Giu - 9LugGiu 2919:00Lug 935° Festa di LuglioDieci giorni di buona cucina, intrattenimento ed eventi al Circolo di CarcheriCircolo Arci "B. Mancini" CarcheriEvento organizzato da: Circolo Arci "B. Mancini" Carcheri

Benvenuti sul sito di Arci Firenze
HomeAttivitàInternazionali

Internazionali

“La carità è umiliante perché si esercita verticalmente e dall’alto; la solidarietà è orizzontale e implica il mutuo rispetto.” (E. Galeano)

ARCI è un’organizzazione popolare che promuove ideali e valori universali, quali l’uguaglianza, la solidarietà popolare e il diritto all’autodeterminazione dei popoli. Per questo ARCI è vicina ai popoli di tutto il mondo, oltre le barriere e i confini che artificiosamente ci dividono.

ARCI Firenze promuove attività di solidarietà internazionale stabilendo rapporti paritari e orizzontali/win-win con i propri partner nel resto del mondo. Solo attraverso la reciproca conoscenza e il mutuo rispetto potremmo cooperare realmente e progredire verso un mondo migliore. Le nostre attività in Italia e all’estero promuovono la solidarietà popolare, la diplomazia dei popoli, lo scambio di saperi, l’internazionalismo, la conoscenza culturale e l’appropriazione e rivendicazione dei diritti.

La solidarietà tra i popoli e l’ampliamento dei diritti sono l’arma migliore per sconfiggere le ingiustizie, la crisi economica e la globalizzazione dei mercati.

Finché non capiremo che tutto ciò che accade nel mondo ci riguarda, non riusciremo a cambiarlo.

La prosecuzione della guerra in Colombia porterà alla crescita del narcotraffico e al rafforzamento della ‘ndrangheta; finché il popolo palestinese subirà l’occupazione militare israeliana non ci sarà pace per il Medio Oriente e molte persone saranno costrette a scappare dalle loro terre; senza la resistenza del popolo curdo non riusciremo a battere Daesh e i suoi strali di morte ed a promuovere la pratica profondamente democratica nata dall’esperienza del confederalismo democratico. Queste sono solo alcune delle strette relazioni che legano Firenze, la Toscana e l’Italia, con i paesi con cui lavoriamo.

I Paesi in cui ARCI di Firenze è maggiormente impegnata sul fronte delle attività internazionali sono:

Qui puoi trovare l’elenco dei progetti di cooperazione e solidarietà internazionale che ARCI Firenze ha portato avanti negli anni:

Arci Firenze organizza, nei Circoli che ne facciano richiesta, incontri di approfondimento sui Paesi in cui siamo attivi con progetti di cooperazione: per presentare i progetti che sosteniamo e promuoviamo e per far conoscere la storia, la condizione politica e sociale di quei luoghi, dando voce a chi si impegna in prima persona per diffondere una cultura fondata su solidarietà e diritti.

Per informazioni: firenze@arci.it

 

NEWS INTERNAZIONALI

Nelle ultime pagine scritte sulla missione in Palestina dal presidente del Circolo ARCI di Barberino, Pietro Cardelli, il campo profughi

La seconda parte del racconto scritto dal presidente del Circolo ARCI Barberino, Pietro Cardelli, all'indomani del viaggio della delegazione di

Tra la fine di marzo e i primi di aprile, una delegazione di ARCI Firenze composta dal presidente Jacopo Forconi,

Al Circolo ARCI di Barberino di Mugello, venerdì 3 febbraio, il Venerdì di Liberamente è dedicato alla conoscenza del popolo

X