Ottobre, 2019

Ordinamento

10Ott - 16Ott 1018:30Ott 16Programma settimanale // Cinema San QuiricoLa settimana del cinema alla Casa del Popolo di San QuiricoCasa del Popolo Fratelli TaddeiEvento organizzato da: Cinema San Quirico

16Ott17:00- 23:59Toc Toc // Lettura ad alta voceA L Appartamento un ciclo di letture per i più piccoliL'AppartamentoEvento organizzato da: L'Appartamento

16Ott17:30Scritture biografiche tra schiavismo e abolizionismo: Mary Washington e Louisa May AlcottAl Giardino dei Ciliegi incontro con la scrittrice Martha SaxtonIl Giardino dei CiliegiEvento organizzato da: Il Giardino dei Ciliegi

16Ott18:30Fermiamo la guerra, giù le mani dal Rojava!A Porta al Prato assemblea organizzativa per il corteo regionale di sabato 19 ottobreCircolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al PratoEvento organizzato da: Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al Prato

16Ott19:00Ribelli in corNasce il primo coro del Circolo Arci fra i Lavoratori di Porta al Prato!Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al PratoEvento organizzato da: Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al Prato

16Ott20:30- 23:50GiocoZonaAppuntamento settimanale col gioco libero allo spazio exfilaExfilaEvento organizzato da: GiocoZona

17Ott17:00Il ritorno all'ordine nell'arte italiana dopo la Grande GuerraIncontro sulla corrente artistica fra tradizione e classicismoCentro Creatività CulturaEvento organizzato da: Centro Creatività Cultura

18Ott17:30L’Africa occidentale francofona, da dominio riservato a crocevia di vecchi e nuovi interessiAl Giardino dei Ciliegi un incontro di geopoliticaIl Giardino dei CiliegiEvento organizzato da: Il Giardino dei Ciliegi

18Ott20:00Dimitri Grechi Espinoza // Quinto Jazz 2019A Quinto Alto Il sassofono di Dimitri Grechi Espinoza apre la seconda stagione della rassegnaCasa del Popolo Arci Quinto AltoEvento organizzato da: Casa del Popolo Arci Quinto Alto

18Ott20:30Le Cantiere Mamà // Il salottino della LoggettaAl circolo di Varlungo un duo acustico fra folk e country, con esperimenti di musica PopolareCircolo Ricreativo La LoggettaEvento organizzato da: Circolo Ricreativo La Loggetta

18Ott21:30La petite vendeuse du soleil // CinemanemicoA Settignano prosegue la rassegna dedicata a Djibril Diop Mambéty, il Godard africanoCasa del Popolo di SettignanoEvento organizzato da: Cinemanemico

18Ott21:30E cantavano le canzoni...Alla Casa del Popolo di Grassina un omaggio a Rino GaetanoCasa del Popolo di GrassinaEvento organizzato da: Casa del Popolo di Grassina

19Ott17:00Quinto in festaAl circolo di Quinto Basso si fa festa con cibo, musica e sana baldoriaCircolo Arci "La Costituzione" Quinto BassoEvento organizzato da: Circolo Arci "La Costituzione" Quinto Basso

19Ott19:30Vingone Beer FestBirra e musica alla Casa del Popolo di VingoneCasa del Popolo "Rita Atria" VingoneEvento organizzato da: Casa del Popolo "Rita Atria" Vingone

19Ott21:00Luca Sguera AKA // Open LandA L Appartamento il primo appuntamento di una trilogia del Jazz contemporaneoL'AppartamentoEvento organizzato da: L'Appartamento

19Ott21:00Ballo a TripetetoloTutti i sabato ballo liscio e da salaCircolo Arci "Le Due Strade" TripetetoloEvento organizzato da: Circolo "Le Due Strade" Tripetetolo

19Ott21:15Al villino della sora Gustava // Rassegna teatraleA Ponte a mensola riparte la rassegna di vernacolo fiorentinoCircolo Ricreativo Culturale Faliero PucciEvento organizzato da: Circolo Ricreativo Culturale Faliero Pucci

19Ott21:45Massimiliano La RoccaAl Progresso la presentazione del nuovo album "Exit | Enfer""Casa del Popolo Il ProgressoEvento organizzato da: La Chute

20Ott13:00Festa del tesseramentoAlla Casa del Popolo di Montebeni pranzo, musica e nuove tessere!Casa del Popolo La Montanina di MontebeniEvento organizzato da: Casa del Popolo La Montanina di Montebeni

21Ott18:30- 20:30Leggere a voce altaTorna il laboratorio di lettura scenica con Ornella EspositoArci FirenzeEvento organizzato da: Arci Firenze

23Ott19:00Ribelli in corNasce il primo coro del Circolo Arci fra i Lavoratori di Porta al Prato!Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al PratoEvento organizzato da: Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al Prato

25Ott18:00Apocalypse NOA San Giusto la presentazione del quarto numero della rivista JacobinCircolo Arci San GiustoEvento organizzato da: Circolo Arci Il Tiglio

26Ott21:00Ballo a TripetetoloTutti i sabato ballo liscio e da salaCircolo Arci "Le Due Strade" TripetetoloEvento organizzato da: Circolo "Le Due Strade" Tripetetolo

28Ott18:30- 20:30Leggere a voce altaTorna il laboratorio di lettura scenica con Ornella EspositoArci FirenzeEvento organizzato da: Arci Firenze

29Ott20:30- 23:00Bianchi e rossi d'Italia // Ciclo Degustazioni 2019Al circolo Antella un nuovo ciclo di degustazioniAntella CRCEvento organizzato da: Antella CRC

30Ott19:00Ribelli in corNasce il primo coro del Circolo Arci fra i Lavoratori di Porta al Prato!Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al PratoEvento organizzato da: Circolo Ricreativo fra i Lavoratori di Porta al Prato

Benvenuti sul sito di Arci Firenze
 

Stop omofobia. Verso la Toscana Pride parade

Di omofobia si continua a morire. Il dolore dell’Arci per la strage di Orlando e la partecipazione al Pride toscano

Firenze, 12/06/2016
La strage di Orlando, la più grave strage commessa con armi da fuoco nella storia americana, è frutto di un odio omofobico portato alle estreme conseguenze.
Arci è al fianco della comunità LGBTQ, nel cordoglio e, come ogni giorno, nella battaglia per i diritti. E proprio dopo l’immane tragedia di sabato notte, lo è con ancora più determinazione, perché contro violenze, intolleranza e discriminazioni, il primo passo è quello del riconoscimento giuridico, istituzionale e sociale.
Sabato prossimo, alla Parata del Toscana Pride a Firenze, scendiamo tutti per le strade di Firenze per rivendicare la parità dei diritti, la tutela dei singoli e delle singole, il riconoscimento delle famiglie e dei legami affettivi e genitoriali, la laicità delle istituzioni.

Di seguito il comunicato stampa diffuso da Arci Nazionale.

Abbiamo appreso con profondo dolore e sgomento della strage commessa in un locale gay di Orlando, in Florida. La più grave, commessa con armi da fuoco, nella storia americana: almeno 50 morti e decine di feriti. Ci stringiamo alla comunità LBGTQI, ai familiari delle vittime, ai feriti cui auguriamo di riprendersi presto.

Mentre si parla di legami dell’assassino con l’Isis, che ha rivendicato l’episodio, quel che è chiaro è che la strage e’ un atto di odio omofobo, terribile nella sua ferocia, spietato verso tutto ciò che è diverso. Un odio che ancora pervade la nostra società e che sistematicamente esplode in tutta la sua violenza. E’ di ieri il fermo di un uomo che si stava dirigendo armato verso il Los Angeles Pride e sempre ieri, molto più vicino a noi, nella centralissima Roma, sono state aggredite due attiviste della comunità LBGTQI, che sedute a un bar vicino a piazza Esedra attendevano la partenza del Roma Pride.
Di omofobia si continua a morire, lo dicevamo poco tempo fa di fronte all’ennesima giovanissima vittima e lo ripetiamo oggi, sconvolti dalla violenza di Orlando.

La diversità, in qualsiasi forma si manifesti, è ancora per troppi, in tutto il mondo, un espressione di libertà da combattere con ogni mezzo. L’odio dilaga sui social e si rispecchia in un dibattito pubblico farcito di offese volgari e denigratorie nei confronti di chi esprime un diverso orientamento sessuale, alimentando un clima diffuso di intolleranza e razzismo, di ostilità e disprezzo, che ha precise responsabilità.
Da parte nostra, continueremo a batterci con ancora più determinazione contro violenze e discriminazioni, perché a tutte e tutti vengano garantiti uguali diritti.

Ed è questo messaggio, Stop Omofobia, che porteremo ai Pride che ancora si terranno, dopo quelli partecipatissimi di Napoli e Roma, in tante città. Cammineremo a fianco del movimento perché i Pride siano il momento simbolico in cui il mondo intero si stinge intorno alla comunità LBGTQI.
Perché non ci sia un’altra Orlando, perché il diritto a vivere liberamente la propria vita sia finalmente riconosciuto a tutte e a tutti.

X